A cosa serve Primo?

Una breve descrizione del servizio e una panoramica delle risorse in cui puoi (o non puoi) fare ricerche
Rispondi
csbadmin
Amministratore
Messaggi: 4
Iscritto il: 04/07/2012, 12:45

A cosa serve Primo?

Messaggio da csbadmin » 28/11/2017, 11:32

A COSA SERVE PRIMO?

PRIMO ti permette di interrogare da un unico punto di accesso:
  • il CATALOGO di Ateneo
  • l'ARCHIVIO DELLA RICERCA di Ateneo
  • la maggioranza delle RISORSE ELETTRONICHE in abbonamento e numerose altre disponibili in rete ad accesso aperto o gratuito. Qui trovi l'elenco delle risorse di Ateneo interrogabili attraverso Primo
A differenza degli strumenti di ricerca tradizionali, Primo ti consente quindi di fare ricerche in basi di dati diverse a partire da un’unica interfaccia, senza dover ripetere la stessa interrogazione nel Catalogo, nell’Archivio della ricerca e in una o più risorse elettroniche.
primo.jpg
primo.jpg (40.85 KiB) Visto 1275 volte
Primo ti consente inoltre di sapere immediatamente se e dove puoi trovare quello che ti interessa.
discovery_delivery.jpg
discovery_delivery.jpg (50.9 KiB) Visto 1259 volte
PRIMO E’ LO STRUMENTO GIUSTO PER LA TUA RICERCA SE:
  • sei all’inizio di una ricerca e vuoi sapere cosa puoi trovare su un determinato argomento nelle risorse bibliografiche dell’Ateneo: libri e riviste in formato cartaceo, e-book, e-journals, articoli, etc.
  • vuoi espandere ulteriormente la tua ricerca dopo aver consultato la banca dati di riferimento del tuo settore
  • stai cercando un titolo specifico (libro, rivista, articolo...)
  • stai cercando un documento ben preciso e sei anche interessato ad esaminare i documenti collegati con la funzione Citazioni
ALCUNE AVVERTENZE PER L’USO:
  • Primo non interroga tutte le risorse elettroniche in abbonamento, per limiti di natura tecnica o perché non esiste un accordo tra gli editori e il produttore di Primo. Qui trovi l'elenco delle risorse di Ateneo non interrogabili attraverso Primo.
  • Primo non sostituisce il Catalogo, l’Archivio della ricerca e le singole banche dati e piattaforme editoriali, che continuano ad essere accessibili anche dai rispettivi siti.
  • Primo non è un motore di ricerca nella rete come Google: l’interrogazione viene fatta solo all'interno delle risorse bibliografiche di Ateneo e di un gruppo selezionato di risorse ad accesso aperto e gratuito.

Rispondi